RILASCIO/TIMBRATURA TESSERINI

Stagione Venatoria 2021-2022

Si comunica che a partire da LUNEDI 23/08/2021 inizierà la consegna/timbratura dei tesserini venatori regionali per la Stagione 2021/2022.

Il ritiro o la timbratura del suddetto potrà avvenire di persona o tramite delegato, purché munito di tutti i documenti del delegante come sotto riportato.

Il delegato potrà essere il Presidente Sezionale oppure un socio cacciatore esercitante l’attività venatoria sul territorio del C.A. CN 1. Si precisa che nell’orario di consegna come riportato sul retro, ogni delegato (Presidente Sezionale o socio cacciatore) a proprio turno, potrà ritirare/timbrare sino ad un massimo di 3 (tre) tesserini alla volta. Colui che vorrà ritirare/timbrare più di 3 (tre) tesserini, dovrà prendere preventivamente contatti con la sede del C.A. CN 1 per eventuale appuntamento, onde evitare lunghe attese a sé stesso ed ai cacciatori presenti.

DOCUMENTI NECESSARI PER IL RILASCIO O TIMBRATURA DEL TESSERINO 

Attenzione: IN MANCANZA, ANCHE DI UNO SOLO DEI DOCUMENTI SOTTO ELENCATI NON VERRA' RILASCIATO/TIMBRATO IL TESSERINO REGIONALE PER LA CORRENTE STAGIONE VENATORIA, PER CUI SONO TUTTI INVITATI A PRESENTARSI MUNITI DI QUANTO SOTTO RIPORTATO:

- Tesserino Regionale relativo alla stagione precedente, per coloro che ritirano il tesserino nel C.A. CN 1; oppure Tesserino Regionale relativo alla stagione corrente rilasciato dal C.A. di prima ammissione, per coloro che invece ritirano il tesserino presso altro C.A.; oppure Tesserino Regionale rilasciato dalla Regione di residenza per la stagione corrente per cacciatori extra-regionali;

- Licenza  di porto di fucile per uso caccia, munita di valido versamento;

- Ricevuta  del versamento della Tassa Regionale;

- Ricevuta  dell’avvenuto versamento relativo all’assicurazione.

SI PREGA COMUNQUE DI PRENDERE VISIONE DELL'ALLEGATA LETTERA:
Si precisa che per errore di scrittura è stata indicata la data del 20/08/2021 per la segnalazione di eventuali errori e/o omissioni inerenti la graduatoria ungulati.
La data esatta è LUNEDI 02/08/2021.


MODIFICA l.r. 32/82

Con la l.r. 18/2020 è stato modificato l'art. 11 comma 4 lett. b) della l.r. 32/82 come segue:

“b) i mezzi motorizzati dei soggetti incaricati ad esercitare operazioni di controllo faunistico, a norma dell’articolo 20 della legge regionale 19 giugno 2018, n. 5 (Tutela della fauna e gestione faunistico-venatoria), e i mezzi motorizzati dei soggetti autorizzati al prelievo venatorio del cinghiale (Sus scrofa), limitatamente ai giorni durante i quali si esercitano tali attività;”.

In data 16/9/2020 gli uffici regionali hanno fornito indicazioni che, chi esercita la caccia al cinghiale e vuole percorrere le strade chiuse ai sensi della l.r. 32/82, esponga sul cruscotto dell'auto copia del tesserino venatorio.


Si consiglia di fotocopiare sia la copertina (sulla quale è riportato il numero del tesserino), sia la parte interna dove vi sono i dati del cacciatore ed il timbro di autorizzazione alla caccia al cinghiale.


RICERCA SULL'UTILIZZO DEI CANI DA CACCIA SULL'ARCO ALPINO

L’Unione Nazionale Cacciatori Zona Alpi (UNCZA) ha recentemente costituito un Fondo volto ad incentivare la ricerca e gli studi nei campi della gestione della fauna selvatica e della cultura venatoria svolti da giovani neolaureati. Il progetto è dedicato alla memoria di MATTEO SCARAMAGLIA, il giovane socio UNCZA, responsabile del Circolo UNCZA di Genova, scomparso in circostanze tragiche in montagna. Il Fondo è promosso con il sostegno dell’associazionismo venatorio e di privati ed è destinato al sostegno del mondo del lavoro giovanile nella professione faunistica.
In particolare è stata promossa una ricerca indirizzata a meglio conoscere, soprattutto nei suoi termini dimensionali, la presenza e l’apporto tecnico della cinofilia alla gestione faunistica in area alpina ed al mondo della caccia di montagna in generale. La ricerca è stata affidata al dott. Giacomo Oliviero con la collaborazione, in veste di referente scientifico del progetto, del dott. Angelo Lasagna.

Ai fini del suddetto studio è necessaria la collaborazione di tutti i cacciatori, che utilizzano cani, tramite la compilazione del questionario predisposto dai ricercatori che è facilmente fruibile al seguente link:

https://forms.gle/yJa98orTSircoVxZ6

La raccolta dati si concluderà nel periodo autunnale. Successivamente verrà predisposto un elaborato che sarà pubblicato sul sito dell'U.N.C.Z.A.

Per eventuali domande, dubbi o curiosità è possibile contattare il tecnico faunistico Olivero Giacomo, responsabile dell'indagine, al numero 3335376606 o mail giacomojolivero@gmail.com


LEGGE REGIONALE 5/2018 - PROVA DI TIRO


Si comunica che in ottemperanza a quanto previsto dall'art. 12 comma 6 della L.R. 5/2018, per chi svolge la caccia di selezione, al momento del ritiro del tesserino venatorio è OBBLIGATO ad esibire un attestato di partecipazione a prova di tiro rilasciato da una sezione di tiro a segno nazionale o poligono privato autorizzato con licenza di pubblica sicurezza. Tale attestato ha una validità di 30 mesi dalla data del rilascio. Per maggiori informazioni consultare le disposizioni emanate dalla Regione Piemonte cliccando sul bottone seguente.

DISPOSIZIONI REGIONALI PROVA TIRO CACCIA SELEZIONE 2019-05-16.pdf

PARCO NATURALE DEL MONVISO

Si informa che la Regione Piemonte con Legge Regionale 11/2019 "Modifiche normative e cartografie alla L.R. 19/2009 (Testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità)" oltre ad istituire nuove Aree naturali protette in Piemonte ha modificato alcune già esistenti, tra cui il Parco Naturale del Monviso come da cartografia consultabile cliccando sul bottone seguente. 

CARTINA PARCO MONVISO 2019.pdf

ATTRAVERSAMENTO AREA PARCO

In seguito alla modifica dei confini del Parco del Monviso, si precisa che l'attraversamento del medesimo con armi, è subordinato al rilascio di specifica autorizzazione (ex art. 11 L. 394/1991) da parte dell'Ente gestore, per cui gli interessati, dovranno presentare regolare domanda (in bollo) di attraversamento, scaricando e compilando il modulo sotto riportato, allegando la documentazione in esso richiesta.

Tale modulo, debitamente compilato e sottoscritto, potrà essere consegnato direttamente all'Ente Parco del Monviso oppure presso la sede del C.A. CN 1 Valle Po.

Per eventuali ulteriori informazioni contattare il dipendente del C.A. CN 1 Valle Po al n. 348/5631659

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE ATTRAVERSAMENTO PARCO.pdf

ZONE DIVIETO ESERCIZIO VENATORIO

Si informa che sul territorio del C.A. CN 1 Valle Po sono presenti:

  • n. 1 Zone di Ripopolamento e Cattura (ZRC) ove l'attività venatoria è interdetta;
  • n. 1 Oasi di Protezione (OAP) ove l'attività venatoria è interdetta;
  • n. 1 Area a Caccia Specifica (ACS) ove è vietata l'attività venatoria alla specie starna.
ZRC CASTEL ODDINO.pdf
OAP PRA' LA TAMPA.pdf
ACS SINISTRA OROGRAFICA FIUME PO.pdf

ISCRIZIONI AL C.A. CN 1 Valle Po

PER TUTTI I CASI SOTTO RIPORTATI, L'INTERESSATO DEVE ESSERE IN POSSESSO DI OPZIONE CACCIA PER LA MONTAGNA (DA NON CONFONDERE CON L'ABILITAZIONE VENATORIA ZONA ALPI).

PER LA RICHIESTA E/O IL CAMBIO DELL'OPZIONE CACCIA, L'INTERESSATO DEVE PRENDERE CONTATTI CON GLI UFFICI CACCIA E PESCA DELLA PROVINCIA.

NUOVO SOCIO

I cacciatori che non hanno effettuato il versamento di conferma dell'adesione entro il 31 Marzo e coloro che hanno conseguito l'abilitazione venatoria entro il 15 Maggio dell'anno che intendono iniziare la caccia, per essere soci del C.A. CN 1 Valle Po devono presentare domanda di nuova ammissione compilando e facendo pervenire presso la sede del C.A. entro e non oltre il 15 Maggio il modulo sotto riportato, allegando i seguenti documenti:

- copia documento di riconoscimento in corso di validità;

- copia codice fiscale;

- copia abilitazione venatoria;

- copia porto armi (solo se non è in fase di rilascio o rinnovo);

- copia versamento di adesione;

SOCIO IN DEROGA

I cacciatori che hanno conseguito l'abilitazione venatoria o abbiano avuto la residenza anagrafica in Regione Piemonte dopo il 15 Maggio dell'anno che intendono iniziare la caccia, per essere soci del C.A. CN 1 Valle Po devono presentare domanda di ammissione in deroga compilando e facendo pervenire presso la sede del C.A. in qualsiasi momento dell'anno il modulo sotto riportato, allegando i seguenti documenti:

- copia documento di riconoscimento in corso di validità;

- copia codice fiscale;

- copia abilitazione venatoria;

- copia porto armi (solo se non è in fase di rilascio o rinnovo);

- copia versamento di adesione.

SOCIO STAGIONALE

I cacciatori che non hanno inoltrato domanda di ammissione entro il 15 Maggio (ad esclusione di coloro che ricadono nelle caratteristiche di socio in deroga) ed intendono partecipare all'attività venatoria devono presentare domanda di ammissione in qualità di socio stagionale compilando e facendo pervenire presso la sede del C.A. in qualsiasi momento dell'anno il modulo sotto riportato, allegando i seguenti documenti:

- copia documento di riconoscimento in corso di validità;

- copia codice fiscale;

- copia abilitazione venatoria;

- copia porto armi (solo se non è in fase di rilascio o rinnovo);

- copia versamento di adesione.

ULTERIORE AMMISSIONE

I cacciatori che risultano già ammessi in uno o più C.A. possono presentare domanda di Ulteriore Ammissione  compilando e facendo pervenire presso la sede del C.A. entro e non oltre il 15 Maggio il modulo sotto riportato, allegando i seguenti documenti:

- copia documento di riconoscimento in corso di validità;

- copia codice fiscale;

- copia abilitazione venatoria;

- copia porto armi (solo se non è in fase di rilascio o rinnovo);

- copia versamento di adesione al comprensorio di prima ammissione;

- copia versamento di adesione al C.A. CN 1.


RICHIESTA RIMBORSO QUOTA ASSOCIATIVA

I cacciatori che per cause di forza maggiore o per comprovati motivi medici, non possono esercitare l'attività venatoria, potranno richiedere il rimborso della quota versata all'atto della conferma o di domanda di ammissione, facendo pervenire entro il 31 DICEMBRE (della Stagione Venatoria per cui si richiede il rimborso) a mezzo posta/fax/mail il modulo sotto riportato debitamente compilato e sottoscritto con i relativi allegati. Le domande che perverranno, saranno valutate dal Comitato di Gestione.


COMPRENSORIO ALPINO CN 1 Valle Po

Via Santa Croce n. 4 - 12034 PAESANA (CN)

Tel. 0175/988000 - Cell. 348/5631659

mail: cacn1vallepo@tiscali.it

pec: cacn1vallepo@pec.cacn1.it

cod. fisc: 94011140046

PRIVACY